Open Access Open Access  Accesso riservato Accesso riservato

La diagnosi clinico-strumentale della Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS)

Simone Baiardi, Fabio Cirignotta

Riassunto


La Sindrome delle Apnee Ostruttive nel Sonno (OSAS) è il più comune disturbo respiratorio notturno. La valutazione clinica (anamnesi ed esame obiettivo) e la polisonnografia sono fondamentali per la diagnosi di OSAS. La registrazione polisonnografica può avere differenti gradi di complessità, che permettono la registrazione non solo dei parametri cardiorespiratori durante il sonno ma anche di altri bio-parametri utili nella diagnosi differenziale con altri disturbi del sonno. L’eccessiva sonnolenza diurna è il più comune sintomo diurno associato ad OSAS. La sua valutazione è di fondamentale importanza soprattutto nei pazienti con sospetta OSAS che ricoprano attività lavorative a rischio per sonnolenza (es. autisti professionisti). La valutazione della sonnolenza può essere effettuata attraverso la somministrazione di questionari in ambulatorio, o attraverso test polisonnografici o di performance in laboratorio. Questi ultimi hanno il vantaggio di fornire al medico una quantificazione oggettiva della sonnolenza, utile soprattutto in caso di accertamenti medico-legali, ma richiedono tempo e dotazioni strumentali per cui attualmente sono effettuabili solo presso pochi centri altamente specializzati. Sono in fase di studio test oggettivi di valutazione della sonnolenza di facile e rapida somministrazione.


Parole chiave


OSAS, diagnosi, polisonnografia / sleep apnea, diagnosis, polisomnography

Full Text PDF
Views:  Riassunto - 63 PDF - 28

DOI: 10.23749/mdl.v108i4.6414

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

##plugins.generic.amg.title##

##plugins.generic.amg.doNot##

ISSN: 2532-1080