Open Access Open Access  Accesso riservato Accesso riservato

Da dove nasce il termine medico competente?

Michele Augusto Riva, Francesco Carnevale

Riassunto


Introduzione: Il significato del termine “medico competente” – generalmente impiegato in Italia per indicare il medico del lavoro aziendale – è poco conosciuto. Obiettivi: Descrivere le origini della parola “medico competente” in Italia. Metodi: È stata condotta un’analisi approfondita della legislazione italiana dalla fine del XIX secolo fino ai giorni nostri. Risultati: Nel Regno Unito, i medici del lavoro erano in origine denominati “certifying surgeon” (1833) e “appointed surgeon” (1860). In Italia, il termine “medico delegato” venne introdotto nella legislazione per indicare il medico che effettuava le visite sui bambini lavoratori (1886), mentre la parola “medico competente” venne usata per la prima volta in alcuni foglietti propagandistici della Clinica del Lavoro di Milano nel 1910. Questo termine venne utilizzato ufficialmente nella legislazione italiana nel 1927 e venne preferito al termine “medico di fabbrica” nel Secondo Dopoguerra. A partire dal 1982, il termine “medico competente” ha iniziato ad essere considerato come un sinonimo di medico del lavoro nella normativa italiana. Conclusioni: La denominazione “medico competente” sembra derivare da una imposizione legislativa più che da una scelta volontaria sviluppata in un contesto medico-scientifico. Oggi, i medici del lavoro italiani dovrebbero essere stimolati a trovare significati scientifici, etici, deontologici e professionali in questo termine, in modo da contribuire al rafforzamento della figura del medico del lavoro nella società moderna. 


Parole chiave


Storia; medicina del lavoro; terminologia medica

Full Text PDF
Views:  Riassunto - 101 PDF - 28

DOI: 10.23749/mdl.v108i6.6373

Metriche dell'articolo

Caricamento metriche ...

Metrics powered by PLOS ALM

##plugins.generic.amg.title##

##plugins.generic.amg.doNot##

ISSN: 2532-1080